Divisioni Aziendali

Newsletter

Iscrizione alla newsletter

Chi Siamo

Accreditamenti »
Compliance Aziendale 231
Com’è possibile tutelare il patrimonio e l’attività aziendale?
Lunedì 18 Ottobre 2010 13:50

Il decreto prevede la possibilità per l’ente di sottrarsi all’applicazione delle sanzioni, purché siano state rispettate determinate condizioni. L’art. 6 del decreto, infatti, contempla una forma di “esonero” da responsabilità dell’ente se si dimostra, in occasione di un procedimento penale per uno dei reati considerati, di aver adottato ed efficacemente attuato Modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire la realizzazione di illeciti.

Le fasi in cui tale sistema deve articolarsi sono le seguenti:

a) identificazione dei rischi (analisi del contesto aziendale per evidenziare in quale area/settore di attività e in quali modalità si possono verificare eventi pregiudizievoli ai sensi del D.lgs. 231);

b) progettazione del sistema di controllo/adeguamento del sistema esistente;

c) istituzione di un Organismo di Vigilanza e Controllo che vigili sull’efficacia del sistema di controllo;

d) redazione di un Codice Etico.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 5