UNIONCAMERE: NUOVE IMPRESE GIOVANILI

Unioncamere ha fornito i dati sulle nuove  imprese giovanili: delle 115mila aziende aperte fra gennaio e marzo 2015, più di 35mila (il 31%), hanno uno o più soci sotto i 35 anni. Importante l’apporto delle Regioni del Sud Italia, con il 36% delle nuove imprese giovanili, così come è notevole e significativo il contributo degli immigrati, con oltre 7mila 700 nuove imprese giovanili su un totale di 35mila. In valore assoluto, è ancora una volta la Lombardia a detenere la leadership, con oltre 5mila aperture, ma in termini percentuali le più attive sono invece Sicilia e Calabria, rispettivamente con il 38,9 e il 38,5% del totale. Sono proprio due province calabre, Crotone e Vibo Valentia, quelle dove si nota il maggior numero di nuove imprese giovanili, seguite da  Caserta, Reggio Calabria, Enna, Palermo, Catanzaro, Catania, Napoli, Agrigento.

I settori più attrattivi per questa tipologia di ditte sono:

  • INTERNET
  • E-COMMERCE,
  • COMMERCIO AL DETTAGLIO
  • COSTRUZIONI
  • RISTORAZIONE

La forma societaria più frequente è l’impresa individuale (76% dei casi), ma c’è anche un 17% di giovani che apre una società di capitali.

 

FONTE: UNIONCAMERE